I maritati di Francesca

i maritati2

Francesca è l’amica che tutte vorremmo avere.

Da pretenziose, ci piacerebbe vantarne addirittura più imitazioni.

Poi capiamo quanto siamo fortunate rendendoci conto di quale rarità possediamo considerandolo un piccolo miracolo e la finiamo di chiedere l’impossibile .

E’ l’amica silente sempre indaffarata di cose sue (e spesso mai piacevoli!)  che ti sorprende suonandoti il campanello con una scatola zeppa di golosità e ghiottonerie che non ti aspetti.

E tu rimani lì, la lasci passare, con tanta gioia mista a stupore e completamente senza parole.

Che pure non paga, ci aggiunge un bigliettino così sincero e carino da farti spuntare le lacrime.

Che ovunque vada, si ricordi della tua passione immortalandola in scatti indimenticabili.

Che anche se non fai niente, non si dimentica mai di dirti grazie e tu ti fai mille domande e mille perché, visto che una cosa così mai ti era capitata prima.

E’ quell’amica capace di trasformarti una giornata insulsa in una festa e farti spuntare un sorriso.

Un’amica speciale che trattando le piccole dolcezze del vivere, produce per contagio dolcezza di vivere.

 

INGREDIENTI

Per 2 persone che hanno fame

250 gr maritati

1 manciata pomodorini maturi e dolci

200 gr zucca a dadini

1 spicchio aglio

1 costa sedano

1 pizzico peperoncino

Sale e pepe nero qb.

Olio evo

Pecorino saporito grattugiato

Scaldare un paio di cucchiai di olio in un tegame ed aggiungere la zucca a dadini. Salare, pepare e cuocere finché non si ammorbidisce.

In un’altra tegame, scaldare altri due cucchiai di olio, l’aglio schiacciato, il sedano a cubetti, i pomodorini aperti e privati dei semi, sale, pepe qb. e il pizzico di peperoncino.

Portare l’acqua ad ebollizione, salare e versare la pasta mescolandola.

Scolarla al dente, versarla nel tegame dei pomodori aggiungendo la zucca cotta.

Mescolare bene, una spolverata di pecorino e subito in tavola!

p.s. questo formato di pasta bellissimo che io adoro, che pare così scombinato azzardato con un sugo saporito e in parte più dolce che per qualche magica alchimia alla fine lo amalgama perfettamente, come una vecchia coppia, insieme da una vita che ancora ha voglia di tenersi per mano.

i maritati3

Print Friendly

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>