La Tapenade alle olive nere

latapenade3

Se avete preparato i crackers, ma ancora non sapete con che cosa intingerli, potete cominciare da questa ricetta provenzale di antica tradizione, versatile, facilissima, ma in grado di regalare grandi, anzi enormi  soddisfazioni (con il paté di olive non ha nulla a che vedere però, mi raccomando, non confondiamo i dips..)

E vi assicuro che sarà per sempre un vero matrimonio d’amore.

Oddio, magari qualche volta potrebbe capitare una leggera debolezza per le verdure a bastoncino, per la farcitura di qualche arrosto, per i formaggi freschi, come condimento per due spaghetti veloci, ma credetemi, saranno solo leggere distrazioni senza conseguenza alcuna, promesso.

Inseparabili!

 

INGREDIENTI

Per 1 ciotolina media (perciò vi conviene raddoppiare le dosi..)

200 gr olive nere piccole

1 acciuga sotto sale bella carnosa

1 cucchiaio capperi sotto sale

1/2 spicchio d’aglio

Scorza grattugiata di limone bio e qualche goccia di succo di limone

4 cucchiai circa olio evo

 

Mettere a bagno i capperi in una ciotola di acqua fresca.

Sciacquare l’acciuga e sfilettarla delicatamente .

Denocciolare con pazienza le olive e raccoglierle nel mixer con l’aglio sbucciato e senza germe, l’acciuga e i capperi ben sciacquati.

Aggiungere piano piano l’olio fino ad ottenere una pasta morbida ed omogenea.

Aggiungere qualche goccia di succo e la scorzetta del limone.

Se vi va aggiungere un pizzico di prezzemolo tritato.

p.s. si conserva in frigo per almeno un paio di giorni (cosa mai accaduta in questa piccola cucina bianca).

latapenade2

Print Friendly

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>