Mousse allo zabaione su cialdine croccanti alle mandorle

Lo confesso, non ho fatto molto in questi giorni di festa.

Un’ improvvisa ed indolente pigrizia mi ha colpito, facendomi ammalare gravemente di rifiuto categorico nei confronti di impiattamenti, reflex e set fotografici più o meno accampati.

Perché questi giorni di fine anno finiscono per essere per me irrimediabilmente giorni di pensieri, ripensamenti, dubbi e grandi idee.

Nuvoloni neri alternati a soffi all pink.

Allora ho giocato per sentirmi meglio.

Con lo zucchero, aspettando con pazienza che si trasformasse in sciroppo ambrato profumato e tuffi di mandorle  e nocciole per imprigionarle in croccanti gocce dorate.

Ecco, è così  che finisco per ritrovarmi a fine anno senza essere una preveggente, senza leggere carte astrali e credere agli oroscopi, perciò nessun augurio gratuito per i prossimi trecentosessantacinque giorni.

E poi non sono più tempi, questi.

Ma sorrisi, pazienza e amore allora si, ben vengano e in gran quantità.

 

INGREDIENTI

Per 4 desserts

200 ml panna fresca

130 gr croccante alle mandorle

40 ml marsala

50 gr tuorli

50 gr zucchero

5 gr gelatina alimentare

4 nocciole caramellate

Ammollare la gelatina in un dito di acqua fredda. Mescolare i tuorli con lo zucchero, unire il marsala e mettere a cuocere su un bagnomaria caldo, ma non bollente.

Mescolare con dolcezza, senza montare, fino a quando lo zabaione non si sarà addensato (ci vorranno una decina di minuti).

Togliere dal fuoco ed unire la gelatina strizzata mescolando finché non si sarà sciolta completamente. Immergere il recipiente in un bagnomaria freddo. Sigillare la ciotola con della pellicola e far raffreddare in frigo per un’ora.

Frantumate il croccante a pezzetti in un mixer per ottenere una granella molto sottile, quasi una farina.

Distribuire in stampini di silicone da 6cm (quelli da muffins vanno benissimo) un cucchiaino di croccante  per ogni vano (non di più, fate attenzione, perché lo spessore deve essere proprio sottile). Livellare bene ed infornare in forno caldo a 200° per 4 minuti circa (attenti, bruciano molto in fretta..).

Far raffreddare e sformare delicatamente.

Montare la panna ed unirla piano piano allo zabaione. Raccoglierla in un sac a poche con bocchetta seghettata e distribuire un ciuffo di mousse sopra una cialdina. Coprire con un’altra, altro ciuffetto e decorare con una nocciola caramellata.

Servire subito subito.

p.s. in questa ricetta il rispetto dei tempi è estremamente importante. Questo vale sia per la cottura delle cialdine che per il raffreddamento della mousse. Non parliamo poi dell’assaggio.

Print Friendly

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>