Pane alle olive

Con rammarico non posso che confermare che i geni della panetteria della mia famiglia non mi hanno neppur lontanamente sfiorato.

Hanno deciso di starsene alla larga e perchè non lo so.

Così finisce che per ovviare tento con un’altra ricetta oltre confini ignara della mia poca attitudine.

Se ci penso, è una esagerazione…., alla fine è solo pane, …. mais voilà: pain brié normanno, facile facile da preparare condito con una pioggia di olive.

 

INGREDIENTI

Per il pane

7 gr lievito birra disidratato

4 cucchiai acqua tiepida

85 gr farina

1 pizzico abbondante sale

1 noce burro morbido

300 gr pasta madre

Per la pasta madre

7 gr lievito birra disidratato

130 ml acqua tiepida

200 gr farina 0

2 pizzichi abbondanti sale

Per il ripieno

100 gr olive verdi e nere snocciolate

1 cucchiaino rosmarino

5 cucchiai olio evo

 

Per la pasta madre, mescolare il lievito con l’acqua tiepida, finché si scioglie. Mescolare la fiano con il sale ed aggiungerlo al lievito diluito.

Impastare fino a formare una palla (inizialmente appiccicosa) e trasferirla in una ciotola coperta con pellicola trasparente. Lasciarla riposare in un luogo caldo per un’oretta (forno spento va benissimo) e poi metterla in frigo fino al mattino dopo.

Il giorno dopo togliere dal frigo la pasta madre per riportarla a temperatura ambiente e nel frattempo sciogliere il lievito nell’acqua tiepida. In una ciotola mescolare farina e sale, aggiungere il lievito diluito, il burro e la pasta madre lavorando il tutto per 15 minuti circa in modo da rendere la palla tenera. Coprire con un canovaccio umido e lasciar lievitare per 30 minuti in un luogo caldo.

Per il ripieno tritare grossolanamente le olive e il rosmarino con l’olio evo. Stendere la pasta su una superficie infarinata in un rettangolo spesso circa 1 cm e poco più largo di un foglio A4, e disporre il ripieno. Arrotolare la pasta per il lungo con i lati uniti verso il basso su carta forno. Con un coltello aprire delle fessure per mostrare il ripieno di olive e tagliare a zoccoletti a vostro piacimento. Coprire nuovamente con un canovaccio umido e lasciar lievitare in un luogo caldo per un’ora circa.

Preriscaldare il forno a 240° con una teglia sul ripiano in mezzo e una in basso. Quando è caldo, far scivolare il pane sulla teglia più in alto e versare un bicchiere d’acqua in quella in basso. Cuocere per 5 minuti, poi abbassare la temperatura a 210° per altri 20 minuti circa.  Raffreddare come sempre su una griglia e servire a vostro piacimento caldo o freddo.

Print Friendly

Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>