Pasticcini bretoni alla crema

A volte basta solo la fantasia.

E poco più.

Nel mio caso l’incipit è arrivato da piccole e bitorzolute fragole che spuntano tutti i giorni in giardino.

Per dispetto, come si suol dire.

Poi si è aggiunto il desiderio di frolla burrosa, di biscotti friabili.

Ed una goccia di crème patissière come collante per fare la differenza.

Se non avete tempo e voglia di cimentarvi con questa frolla, usate il vostro biscotto preferito come base.

La crema la potete preparare in anticipo.

Ma le fragole no, quelle devono essere proprio originali, però!

 

INGREDIENTI

Per 40 biscotti circa

230 gr burro morbido

75 gr zucchero a velo

1 gr fior di sale

1 tuorlo d’uovo sodo

210 gr farina 00

40 gr fecola

Per la crema

3 tuorli freschi

50 gr zucchero

20 gr amido mais

½ baccello vaniglia

250 ml latte intero

Per la decorazione

Un paio di manciate di fragole medie

 

Setacciare il tuorlo ed impastarlo ad un po’ di burro ammorbidito. Versare metà farina setacciata con la fecola, lo zucchero e il sale. Quando l’impasto comincia ad essere omogeneo aggiungere la farina restante sempre setacciata. Formare un panetto e far riposare in frigo per una notte.

Il giorno dopo accendere il forno a 170°, stendere la frolla su una teglia coperta da carta forno e cuocere fino a colorazione.

Con un coppa pasta o una formina a piacimento ricavare dei biscotti dalla frolla ancora tiepida (da fredda non sarà possibile, vista la tendenza a sbriciolarsi).

Altra soluzione è quella di formare dei rotoli del diametro preferito (circa 4-5- cm). Cospargere dei fogli di pellicola trasparente sul piano di lavoro con zucchero di canna o zucchero semolato o in granella  e rotolarci la pasta in modo che aderisca bene da tutte le parti.

Avvolgere i rotoli di pasta nella pellicola e mettere in frigorifero per una notte. Il giorno dopo affettare  con un coltello i rotoli in dischi di spessore medio ed infornare su di una placca, foderata di carta forno alla temperatura di 170° fino a colorazione. Anche in questo caso, li ripasso con un coppa pasta ancora tiepidi per avere una forma più regolare. (generalmente utilizzo questa procedura quando non devo farcirli perché mantengono un gusto più zuccheroso e completo).

Per la crema montare a nastro i tuorli e lo zucchero finche diventino densi e chiari. Aggiungere l’amido di mais setacciato e mescolare sempre con una frusta o un frullatore.

Versare il latte portato ad ebollizione con i semini ed il baccello della vaniglia. Rimettere la crema in una pentola pulita e portare ancora a bollore senza smettere di mescolare.

Versare la crema su un vassoio foderato di pellicola trasparente e ricoprendola con altra pellicola (farla aderire direttamente alla crema per evitare che formi quell’antiestetica pellicina).

Ora comporre i pasticcini è facilissimo: riempire una sac a poche di crema pasticcera con bocchetta liscia e versarne una goccia al centro di ogni biscotto. Tagliare a fettine le fragole lavate ed asciugate e disporle sul bordo.

Ora non resta che servire.

 

 

Print Friendly

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>