Happy Birthday!!!

Aspetta aspetta, ma quanti ne compi???

11?? Ma davvero? Ne siamo davvero sicuri?? Si certo, che sono sempre io, la tua mamma, e non sono più rimba del solito. Solo che dal primo maggio del duemila mi pare siano trascorsi solo poche settimane.

Uff, hai ragione, sempre i soliti discorsi, è che ancora non mi sono abituata a vederti girare con le mie havaianas e le mie tshirts. Non è mica facile, sai???

Retorica certo, sempre i soliti argomenti, ma davvero questi anni sono volati e il tempo che ho trascorso con te non era esattamente quello che mi ero prefissata. Ora qualcuno alzerà la mano per dire che non è la quantità, ma la qualità del tempo che si trascorre con i figli a dare risultati. Però io, se devo dirla tutta, proprio proprio non mi ci ritrovo così tanto in questa affermazione. E’ vero, ho cercato di non farti mancare nulla e di essere presente in tutti i momenti importanti e significativi della tua vita, ma sempre ed immancabilmente facendo i doppi salti carpiati.

Ti ascolto quando devi imparare le poesie e quando ti devi preparare per le interrogazioni, ma lo faccio con l’aspirapolvere acceso e tu che mi segui e urli a squarciagola perché io non mi perda una sola parola. Ti controllo i compiti ed intanto affetto le verdure o mescolo il risotto. Ti asciugo i capelli e nel contempo elenchiamo i sette re di Roma. E spesso in macchina siamo intente a ripassare participi passati e congiuntivi presente.

E senza girarci troppo intorno, così non mi piace, non mi è mai piaciuto, perché sarebbe stato bello poterti venire a prendere a scuola, come la maggior parte delle altre mamme, trovare il tempo per vedere i tuoi progressi in piscina, a ginnastica, a pallavolo. Invece mi sono sempre dovuta accontentare di vederli attraverso gli occhi degli altri. Anzi è meglio dire, ci siamo dovute accontentare, perché in questa corsa frenetica ci sei dentro fino al collo anche tu sin da piccola.

Non averne male farfalla, ma sai bene che non avevo alternative. Questo lavoro che mi riempie la giornata regalandomi rare soddisfazioni, ma solo tanto tanto stress, questa vita sempre di corsa non sono stati né voluti, né cercati. Si accettano, perché si deve, per pagare il mutuo, le bollette, la spesa, lo sport, la mensa, il campus d’inglese e le scarpe da ginnastica….

E adesso, mentre aspetto il tuo ritorno, dopo aver imballato mezza casa per l’arrivo dell’imbianchino che domani dovrebbe dipingerci casa, mescolo tuorli, zucchero e cristallizzo i fiori per la tua torta di compleanno.

No, non era così che volevo vivere con te e me ne rammarico.

Ma quanto bene ti voglio, lo sai, vero?????

p.s. magari la prossima volta che siamo in macchina, cantiamo, che dici ??

Happy happy birthday farfallina!!!

Print Friendly

Comments

  1. bibi says

    grazie grazie stellina, è stata così contenta quando ha visto il tuo messaggio ieri sera!!!e io pure, non sai che piacere!!!bacini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>